DEVIS DA RIZ ALLA GUIDA DELLA SEZIONE BELLUNESE

 

 

Venerdì 22 Novembre 2013. In questa data, alle ore 20:30, al Centro Giovanni XXIII in Piazza Piloni a Belluno, gli Arbitri della Sezione di Belluno sono stati chiamati ad eleggere e proclamare il loro Presidente che avrà il compito di guidare la Sezione fino al termine del quadriennio olimpico in corso. Un momento dunque veramente importante che ha visto manifestare da parte di tutti gli Associati un intenso interesse ed una viva e sentita partecipazione, sintomo di un bellissimo attaccamento passionale alla Sezione: elemento che accomuna e deve accomunare tutti gli Arbitri orgogliosi di appartenere a questa Associazione.
Sotto l’attenta visione del Componente Regionale Alessandro Bianco della Sezione di Mestre, a cui va un ringraziamento per la presenza e partecipazione da parte della Sezione, del Collegio dei Revisori Sezionali guidato da Alberto De Bortoli e della Commissione Elettorale presieduta da Alberto Gaz gli Arbitri bellunesi hanno manifestato la propria preferenza scegliendo tra due candidati alla presidenza: l’O.A. Devis Da Riz e l’A.E. Pierluigi Vialetto. Devis, già Arbitro ed Assistente presso il Comitato Regionale Veneto ed ora Osservatore Arbitrale in forza all’Organo Tecnico Sezionale e Vice Presidente Vicario della dirigenza uscente; Pierluigi, Arbitro di Calcio a Cinque a livello regionale che vanta a suo carico un’eccezionale quanto vasta esperienza come Segretario Sezionale, ruolo per l’appunto ricoperto da quest’ultimo per molti anni.
Dopo una breve presentazione dei candidati, l’esercizio del voto e lo scrutinio arriva con grande e consumata emozione collettiva la proclamazione del Presidente: viene nominato a tale carica Devis Da Riz.
Spetta dunque a Devis Da Riz guidare, per loro volere, gli Arbitri bellunesi. Spetta a lui infatti tracciare loro la via “verso la vetta”: simbolo suggestivo per la nostra sezione in quanto salda profondamente le nostre origini ed i nostri valori geografici con il raggiungimento della massima valorizzazione a cui ogni Arbitro ispira. Concetti che non si riferiscono sono all’aspetto tecnico della nostra attività ma anche e soprattutto al raggiungimento ed alla formazione dell’Uomo.
Un compito dunque sicuramente molto difficile ma a dir poco stimolante, costruttivo e motivante. In tal senso vanno dunque i migliori auguri a Devis da parte di tutta la Sezione che con orgoglio si impegna, con Devis, a valorizzare e far crescere umanamente, tecnicamente ed atleticamente i propri Arbitri ed a coltivare e trasmettere quello che è il motivo della nostra appartenenza a questa Associazione: l’amore e la passione per l’Arbitraggio.

Belluno, 22/11/2013   

                                                                                                                
Daniele Sbardella